• Via Sforzatica 31, 24040 LALLIO (BG)
  • tel. 035 51 08 98
IMPIANTO DI RECUPERO RIFIUTI DA SPAZZAMENTO STRADE

ECOCENTRO SARDEGNA

ll Gruppo Esposito, in virtù dei risultati espressi dagli impianti già operativi in termini di qualità dei prodotti, specializzazione ed avanguardia tecnologica, ha deciso di ampliare la propria attività sul territorio nazionale realizzando un nuovo impianto per il trattamento di rifiuti non pericolosi provenienti principalmente dallo spazzamento stradale (CER 200303) anche in Sardegna attraverso la nuova società Ecocentro Sardegna srl. Il progetto prevede la realizzazione di un impianto per il trattamento di rifiuti non pericolosi, in località “Gannì” nel Comune di Quartu Sant’Elena(CA).

Consapevole che se opportunamente trattati i rifiuti non sono un problema, ma una risorsa, Ecocentro Sardegna impronta la sua politica gestionale al raggiungimento di obiettivi ambientali specifici, fondati su una corretta gestione del ciclo del rifiuto e nel pieno rispetto dell’ambiente e delle normative che lo tutelano.

La Regione Autonoma Sardegna compartecipa indirettamente all’iniziativa economica attraverso il contributo erogato per l’investimento produttivo di cui Ecocentro Sardegna è risultata aggiudicataria con il progetto presentato ed autorizzato con determina della Regione Autonoma Sardegna – Assessorato della Programmazione, Bilancio, Credito e Assetto del Territorio – Centro Regionale di Programmazione n° 1597/130 del 22/2/2016 a valere sugli investimenti previsti dal bando per la Programmazione Unitaria 2007-2013 – P.O. FESR 2007/2013; per ricevere informazioni sull’entità delle spese ritenute ammissibili e sui contributi erogati a fronte degli investimenti effettuati si prega di formulare specifica richiesta al seguente indirizzo: segreteria@ecocentrosardegna.it.

L’impianto sarà di riferimento a livello regionale per il trattamento dei residui di pulizia delle strade meglio noto come “spazzamento stradale” come indicato nel Piano Regionale di gestione dei rifiuti urbani – approvato dalla Giunta regionale con la deliberazione n. 69/15 del 23.12.2016.

Il trattamento, brevettato a livello nazionale ed europeo, è finalizzato al recupero di materia sotto forma di aggregati riciclati – sabbia, ghiaino e ghiaietto certificati ai sensi della normativa ambientale e delle norme tecniche UNI di settore.

La stessa tecnologia verrà ulteriormente sviluppata nell’ambito del Piano di Innovazione per essere adattata ad altre tipologie di rifiuti – in particolare ai residui di pulizia delle spiagge.

www.sardegnaprogrammazione.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi